Italian Afrikaans Arabic Chinese (Simplified) Dutch English French German Japanese Spanish

 

Edizione 2016 - Fotografie di Claudio Bonetto, Mauro Ravera, Valentina Michelis.

L’evento, denominato RAMULIVA, l'espressione dialettale con cui si indica il giorno della distribuzione dei rami d’olivo benedetti.

La manifestazione Ramuliva fortemente voluta dall’architetto Paolo Pejrone, nasce con il preciso intento di valorizzare la produzione dell’olio extravergine piemontese, celebrando l'albero “principe” della tradizione mediterranea che ha plasmato il territorio e l’identità del nostro Paese da nord e sud.

Molte sono le novità di quest’anno ma rimane invariato il tema della manifestazione:

l’olio extravergine di oliva.

Si cambia la location e ci si trasferisce, dopo il grande successo dello scorso anno, in un altro luogo incantevole: il settecentesco Palazzo Sarriod de La Tour a Costigliole Saluzzo (CN). E'stato recentemente oggetto di un'importante fase di restauro che ha interessato buona parte della struttura e degli interni che non hanno modificato l'impianto voluto da Tommaso Alberto Saluzzo di Casteldelfino che lo fece edificare nel 1720. Il nome ha origine da un discendente di Tommaso Alberto, Luis Antoine Hiacinte Sarriod de La Tour e quest’anno nel massimo splendore ospita questa edizione di Ramuliva.

È assicurata la presenza dei principali produttori olivicoli piemontesi e di altre regioni d' Italia che presenteranno al pubblico i propri prodotti. Inoltre sarà l’occasione di acquistare, direttamente dai vivaisti, le migliori piante da frutta e di olivo adatte ad essere coltivate.

Insieme al Consorzio di Tutela dell’olio Extravergine di oliva “Piemonte” e “Valle d’Aosta”, ente promotore dell’evento, verranno assegnati alcuni riconoscimenti alle eccellenze olivicole che maggiormente si sono distinte in questi anni.

Durante le giornate della manifestazione sarà inoltre possibile assistere a conferenze, incontri e corsi di assaggio finalizzati a comprendere meglio le problematiche inerenti la coltivazione dell’olivo in aree con elevato rischio climatico nonché comprendere quali sono gli usi dell’olio non solo come base della Dieta Mediterranea ma anche come utilizzo in cosmesi e medicina.  

Ne cura l’organizzazione l'Ass. Palcoscenico del Marchesato insieme con il dott. Antonino De Maria e con la partecipazione della dott.ssa Paola Gula.

In tutte le giornate, esclusivamente previa registrazione sul sito www.ramuliva.it , sarà possibile effettuare una visita guidata all’incantevole giardino dell’architetto Paolo Pejrone che insieme ai suoi collaboratori guideranno gli ospiti tra rarissime ortensie, la foresta di bambù e altre piante provenienti da tutto il mondo.